fbpx
  • +39 081.764.00.32
  • Mostra d'Oltremare-Viale Kennedy 52-80125 Napoli
Le farmacie del futuro

Le farmacie del futuro

La farmacia del futuro sarà sempre più aggregata e organizzata in catene virtuali. La vendita online spiccherà il volo, e vincerà chi, diversificando l’offerta, offrirà servizi sempre più innovativi. È questa l’analisi di Iqvia, il provider globale di informazioni, consulenza e tecnologia nel settore farmaceutico.

Il ruolo del farmacista resta comunque fondamentale, in tutti quegli ambiti in cui il proprio contributo può portare vantaggi al paziente stesso oltre che risparmi importanti per il Sistema Sanitario Nazionale.

 

Di seguito le linee guida indicate dal documento programmatico “La Visione per la farmacia 2030” diffuso dal Pharmaceutical Group of the European Union, associazione che raggruppa l’intera comunità farmaceutica della Ue:

 

  • Massimizzare i benefici dell’intervento del farmacista comunitario sui pazienti e i Sistemi sanitari, promuovendo servizi farmaceutici per migliorare l’aderenza e minimizzare i rischi;
  • Coinvolgere i farmacisti di comunità in modelli di assistenza collaborativa;
  • Concedere ai farmacisti di comunità l’accesso a tutte le informazioni sanitarie relative ai pazienti e l’elenco dei farmaci che stanno assumendo;
  • Consultare i farmacisti sull’integrazione di nuove soluzioni digitali nel settore sanitario;
  • Consentire ai farmacisti di contribuire a far progredire la digitalizzazione dell’assistenza sanitaria;
  • Supportare i farmacisti nell’integrazione della farmacogenomica, delle regole cliniche convalidate e dati del mondo reale nella loro pratica quotidiana per migliorare la sicurezza del paziente;
  • Supportare i farmacisti di comunità nell’offrire screening sanitario, promozione della salute e istruzione per contribuire a ridurre l’onere complessivo di malattie croniche;
  • Stabilire quadri normativi per massimizzare il valore dell’accessibilità;
  • Assicurarsi che i farmacisti di comunità possano fornire ai pazienti l’intera gamma di medicinali e dispositivi medici di cui hanno bisogno;
  • Garantire che la retribuzione per i farmacisti di comunità rispecchi correttamente il loro contributo al miglioramento dell’assistenza farmaceutica, riducendo l’onere per gli altri servizi sanitari e dando sostegno alla sostenibilità dei Sistemi sanitari.